C5: Roma Tre si scatena ed ora è seconda


E’ stata la grande giornata di bomber Micozzi, 5 gol al suo attivo. Ma soprattutto è stata una giornata di conferme, dal punto di vista del gioco, con gli schemi che vanno ormai a memoria,  e della compattezza di squadra.

Adesso, bisognerebbe solo eliminare quelle amnesie che purtroppo si tramutano quasi sempre in gol per gli avversari. Perché 3 delle 4 reti che abbiamo subito erano assolutamente evitabili con un po’ di attenzione in più.

Ben venga, d’altra parte, la precisione chirurgica all’atto di tiro. Finchè si segna così tanto, certi errori si possono mascherare…

Passando alla cronaca, bella partenza di Roma Tre che va in vantaggio con Micozzi, ma poi si fa rimontare sul 2-1, (il secondo gol arriva nel momento in cui giochiamo in inferiorità numerica per una espulsione temporanea) che è il risultato sul quale si va al riposo.

Pronti e via: pareggio di Portera e altri due gol di Micozzi portano il risultato sul 4-2 per noi. Margine che non dà tranquillità, tant’è vero che gli universitari si fanno gol da soli dando l’idea agli avversari di poter rientrare in partita.

Il tandem Portera-Micozzi è scatenato e consente a Roma Tre di allungare sul 6-3. Partita che a quel punto doveva essere finita, ma una svista dell’arbitro regala un calcio di rigore all’Hesed e si va sul 6-4.

I nostri controllano la situazione  con maturità e consapevolezza dei propri mezzi e Micozzi ci mette la ciliegina finale insaccando il 7-4



Pubblicata il: 5/2/2018