C5 femminile: brave comunque, ragazze!



 
Va subito detto che questo risultato è di gran lunga il migliore delle ultime tre stagioni. Arrivare alle final four di un campionato lungo e impegnativo come quello del CSI non è cosa assolutamente facile. Ma il gruppo di quest’anno, sicuramente più consistente dei precedenti, ha saputo dare il meglio di sé e arrivare addirittura a un passo, prima dalla finalissima e poi dal terzo posto.

Il fatto clamoroso che Roma Tre è arrivata quarta senza perdere né la semifinale, né la finale. Solo i maledetti rigori hanno impedito alle nostre di coronare come avrebbero meritato la loro ottima annata.

Nella semifinale col Sant’Anna (1-1 maturato nel primo tempo), le ragazze di Pimpolari si rammaricano per i sei pali colpiti. Poi, nel challenge dai 6 metri, l’eccezionale prestanza atletica del portiere avversario ha sbarrato la porta e la partita è finita 4-1.

Nella finalina contro il Millesimo, con una squadra ridotta all’osso (solo 7 giocatrici a referti, causa infortuni e problemi personali), Roma Tre era comunque riuscita a passare due volte in vantaggio, ma quando ormai la terza piazza sembrava in tasca, ecco arrivare il beffardo gol del 2-2. Poi, ancora una volta ai rigori, l’amara sconfitta.

Non è comunque finita per le nostre, che ora devono disputare la fase finale della Coppa CSI, con la quasi certezza di recuperare molti degli effettivi. Insomma, sarà un’altra musica!




Pubblicata il: 11/6/2019